Come Raggiungere Risultati Duraturi Utilizzando il Metodo Degli Obiettivi SMART

Smart Working Produttività

 

Forse hai sempre desiderato rimetterti in forma, oppure avere il controllo sulle tue finanze... ma nonostante gli sforzi non sei mai riuscito nei tuoi intenti: la verità è che quando ti avvicini ai tuoi obiettivi con un atteggiamento spensierato e disattento, è meno probabile che tu li raggiunga.

Ciò che ti serve è un metodo per impostare i tuoi obiettivi e una strategia per perseguirli. Quello degli obiettivi SMART è uno dei metodi più utilizzati oggi dai cosiddetti high-achiever per realizzare i loro obiettivi di vita.

Porsi obiettivi SMART è l'esatto opposto di porsi obiettivi casuali e perseguirli senza una strategia.


 

Cosa significa porsi obiettivi SMART?

Porsi degli obiettivi SMART significa adottare un metodo di impostazione degli obiettivi basato su 5 fattori. Questi fattori sono semplicemente le cinque lettere diverse nell'acronimo SMART:

  • S - Specific - Specifico

  • M - Measurable - Misurabile

  • A - Achievable - Raggiungibile

  • R - Realistic - Realistico

  • T - Time bound - Limitato nel tempo

 

Ognuno di questi 5 fattori è relativo alla persona che stabilisce l'obiettivo, perché ciò che è vero o possibile per A potrebbe non essere vero o possibile per B.

Praticando abitualmente quest’approccio, è estremamente più probabile che tu riesca a superare il dramma della procrastinazione, comprenda al meglio le tue aspirazioni e inizi ad ottenere risultati migliori e più rapidamente.

Il potere di raggiungere i tuoi obiettivi è nelle tue mani.

Ora chiediti:

Quante volte ti sei ripromesso di leggere almeno un libro a settimana, ma non l'hai fatto?

Quante volte hai detto che ridurrai le tue spese in modo da poter effettuare quell’investimento?

Quante volte non sei riuscito a seguire la tua dieta o il tuo programma di allenamento?

Abbiamo tutti degli obiettivi e abbiamo tutti ventiquattro ore a disposizione per lavorarci: mentre alcune persone trovano facile raggiungere i loro obiettivi senza procrastinare, altre invece lo trovano estremamente difficile.

C'è qualcosa che queste persone sanno e che tu non sai?

 



Come gli obiettivi SMART hanno un impatto duraturo nella tua vita

Se pensi che l’applicazione di un solo metodo non possa avere effetti duraturi della tua vita, beh, semplicemente ti sbagli. Pensa che è stato proprio grazie al metodo degli obiettivi SMART che Steve Jobs nel 1997 ha potuto risollevare Apple dalla minaccia della bancarotta.

Ecco come l’applicazione di questo metodo ti aiuta a migliorare:

 

1. Rende più chiaro il tuo obiettivo

Quando ti poni obiettivi SMART, è più facile per te comprendere le varie fasi del tuo obiettivo e ti riesce quindi più facile portarlo a termine.

 

2. Ti motiva ad agire

Quando utilizzi l'impostazione degli obiettivi SMART e scomponi l'obiettivo in sotto-obiettivi o attività più piccole, l'obiettivo più grande non ti sembra più così difficile.

Jack Canfield, stimato autore, ha descritto nel suo libro How to Get from Where You Are to Where You Want to Be la cosiddetta “regola del 5”: ovvero, molto semplicemente, fare ogni giorno cinque cose specifiche che ti porteranno più vicino al raggiungimento del tuo obiettivo.

Per tenere traccia dei progressi, dovresti misurare le tue prestazioni usando le metriche giuste. Qui stiamo considerando gli aspetti “Achievable” e “Measurable” dell'acronimo SMART.

È fondamentale misurare te stesso in termini di lead measures, ovvero le tue “Metriche di direzione”, che ti mostrano in che modo ti stai avvicinando (o allontanando) dai tuoi obiettivi: quanto sei più vicino al tuo obiettivo oggi rispetto a ieri? Qual è il tuo passo? Cosa puoi fare per migliorarlo? E così via.


 

3. Ti aiuta a risparmiare tempo

Puoi ottenere molto di più quando imposti i tuoi obiettivi in maniera SMART. Per essere SMART, il tuo obiettivo deve essere specifico, misurabile, realizzabile, realistico e limitato nel tempo.

Se non riesci a identificare nessuno di questi punti nel tuo obiettivo, non stai agendo in maniera strategica e con ogni probabilità impiegherai molto più tempo ed energie per raggiungere l’obiettivo, ammesso che tu lo faccia.


 

4. Migliora la tua auto-disciplina

Il miglioramento di sé è un aspetto molto importante della nostra vita che tutti quanti dovrebbero approcciare.

Quando imposti obiettivi SMART ti rendi conto che l’unico modo per raggiungerli è lavorare in maniera disciplinata, ovvero darsi dei limiti di tempo, lavorare sodo, misurare.

Quest’approccio inoltre ti permetterà di legare la tua soddisfazione personale al raggiungimento dei tuoi obiettivi. In questa maniera, svilupperai una fortissima auto-disciplina senza alcuno sforzo.


 

Come impostare un obiettivo SMART

Per fare in modo che l'obiettivo SMART funzioni, segui questi suggerimenti:

 

Specifico

Ogni obiettivo deve essere specifico.

È importante non porsi obiettivi vaghi perché quand’anche fossero raggiunti, potresti non saperlo: quando sei specifico sul tuo obiettivo, è più facile per te identificare tutti i suoi componenti e lavorare di conseguenza verso il suo raggiungimento.


 

Misurabile

I tuoi obiettivi devono essere misurabili.

Quando sono misurabili, per te è più facile tenere traccia dei tuoi progressi e quindi rimanere motivato.

Ad esempio, un obiettivo come questo non è misurabile, "Voglio guadagnare un milione di euro". Puoi renderlo più misurabile dicendo: "Voglio guadagnare un milione di euro vendendo centomila copie del mio libro a dieci euro ciascuna".


 

Raggiungibile

Quanto è realistico o praticabile il tuo obiettivo? È abbastanza pratico da poter essere posizionato in un determinato lasso di tempo? È qualcosa che sei in grado di raggiungere con le tue capacità?

Se ti poni obiettivi non raggiungibili, stai già dichiarando il tuo fallimento.

Ad esempio, un obiettivo come questo è altamente irraggiungibile: "Voglio essere il Presidente della Repubblica entro i prossimi sei mesi".

È estremamente importante avere almeno alcune delle risorse necessarie per raggiungere questo obiettivo.

Considera inoltre l’arco di tempo: quando il tempo necessario per raggiungere un obiettivo complesso è troppo breve, è raro che tale obiettivo venga raggiunto.


 

Realistico

Prima di impegnarti tutti i giorni verso la realizzazione di un obiettivo, devi pensare a quanto questo obiettivo sia realistico, ovvero se effettivamente puoi dedicare il tuo tempo e le tue energie alla sua realizzazione.

Essere realistici significa essere disposti quotidianamente a portare a termine tutti i compiti necessari per raggiungere questo obiettivo.

Ad esempio l’obiettivo “Voglio andare su Giove entro 2 anni” prima ancora di non essere raggiungibile, non è realistico.


 

Limitato nel tempo

Ogni obiettivo deve avere una data di inizio e una data di fine: questo ti consente innanzitutto di scomporre i tuoi obiettivi in ​​fasi, blocchi, o milestones.

Senza una deadline, non è infatti possibile per te sapere se stai facendo progressi nel tuo percorso verso i tuoi obiettivi.

Avere scadenze stabilite per i tuoi obiettivi è inoltre una forte motivazione che ti spinge continuamente all'azione: ricorda che alcuni obiettivi sono a breve termine mentre alcuni sono a lungo termine. Sul lungo periodo è difficile mantenere alta la motivazione se non è alimentata da un fuoco interiore.

Adottare un approccio di questo tipo è molto importante perché altrimenti molti dei nostri obiettivi potrebbero non uscire mai dalle nostre teste, oppure nella migliore delle ipotesi rimangono solo su un pezzo di carta.


 

È tempo di agire!

Non è sufficiente avere un obiettivo.

Non è sufficiente metterlo giù per iscritto.

È fondamentale avere in mente una strategia.

Dopo aver stabilito il tuo obiettivo, devi subito passare all’azione. Il primo passo è annotare ciò che devi fare su base giornaliera, settimanale o mensile.

Inoltre, è importante scrivere una singola affermazione che esplichi al meglio il tuo obiettivo. Ad esempio, "Nel 2019 voglio guadagnare 100.000 €."

Ora, puoi trasformare questo obiettivo in obiettivi più piccoli, ripartendo la somma tra i 12 mesi, le 52 settimane e i 365 giorni.

Se i tuoi obiettivi sono realistici, sono degni di essere seguiti.

Una delle cose da tenere a mente è che, per non lasciarsi scoraggiare, è fondamentale scomporre grandi obiettivi in piccoli obiettivi.

Non preoccuparti del piano di un anno, di tre anni, di cinque anni o di dieci anni, perché probabilmente ti lascerai sopraffare dalla paura e dai dubbi.

Dirigi la tua attenzione su ogni singolo giorno.

"Cosa posso fare oggi?" Chiediti questo e agisci verso i tuoi obiettivi.