Lo Stato di Flusso: Come Massimizzare la Produttività Attraverso un Focus Migliore

Smart Working Produttività

 

Che cos'è l'attenzione? Sembra un concetto veramente semplice, ma a volte occorre fare un esempio per definire bene il contesto. Hai mai visto una mamma cercare disperatamente di staccare la propria figlioletta dai cartoni animati? È una cosa abbastanza comune: i bambini piccoli possono essere così coinvolti in quello che stanno facendo che occorre molta capacità di persuasione se vogliamo spostare la loro attenzione.

Questa capacità di concentrarsi totalmente su una cosa è naturale per i bambini piccoli, ma è una delle più grandi sfide che la maggior parte degli adulti deve affrontare. Facciamo fatica a concentrarci e, di conseguenza, facciamo fatica a portare avanti il ​​lavoro che stiamo facendo.

Alcune persone, tuttavia, sembrano in grado di concentrarsi intensamente su quello che stanno facendo, e di conseguenza lo fanno eccezionalmente bene. Gli psicologi moderni si riferiscono a questo stato di assoluto assorbimento e concentrazione in quello che stiamo facendo come "Stato di flusso".

 

Mihaly Csikszentmihalyi, il primo che ha descritto il concetto, suggerisce che questo stato di concentrazione totale si applica a quasi tutti i campi di attività. Secondo Csikszentmihalyi, il flusso implica "essere completamente coinvolti in un'attività fine a se stessa." Nello stato di flusso l’ego è annullato, non c’è separazione tra l’attività e chi compie l’attività e Il tempo letteralmente vola. Ogni azione o pensiero segue inevitabilmente dal precedente, si agisce e si pensa al massimo delle proprie capacità, senza interferenze esterne e senza particolari sforzi.

Quindi, come entriamo in questo stato "estatico"?

 

 

 

Crea il giusto ambiente

Lo stato di flusso è più facile da ottenere quando:

  • Senti addosso abbastanza pressione da sentirti importante, ma non così tanto da nuocere alle tue prestazioni.

  • Credi che le tue capacità siano all’altezza del lavoro richiesto, ma non troppo superiori.

  • Riesci a tenere sotto controllo le distrazioni.

  • Riesci a completare le tue attività senza perdere tempo in analisi e giudizi sulle tue performance.

  • Sei rilassato e vigile.

  • Riesci a pensare in modo positivo e a schermare tutti i pensieri negativi.

 

Alcune di queste cose sono difficili da ottenere in un ambiente troppo rumoroso o affollato. Il telefono squilla, il client email fa DLING per avvisarti che è arrivato un nuovo messaggio, personaggi vari si avvicinano e fanno domande.

Allo stesso tempo, non riesci a smettere di pensare a tutta una serie di problemi personali e lavorativi che ti stanno causando stress, non ultimo la grande quantità di lavoro che si sta accumulando.

 

Se vuoi quindi avere buone chance di entrare nel flusso, occorre prima che tu risolva queste cose. 
Ecco alcune cose pratiche che puoi fare:

 

  • Mettiti comodo ed elimina la distrazione dal tuo ambiente.
    Riorganizza il tuo ambiente di lavoro in modo da eliminare il maggior numero di distrazioni possibili. Assicurati che la temperatura sia confortevole e che l'area di lavoro sia ben illuminata. Chiudi ogni porta per smorzare il rumore, eventualmente utilizza delle cuffie. Se il disordine ti distrae, riordina.

  • Tieni a bada le interruzioni.
    Metti il cartello "Non disturbare", spegni il cellulare, chiudi le e-mail e il browser e fai in modo di bloccare le cose più comuni che sai già ti distrarranno in qualche modo dal lavoro. Rimarrai sorpreso di quanto puoi ottenere in un'ora di lavoro ininterrotto, forse molto di più di quanto ottieni in diverse ore di lavoro “standard”.

  • Gestisci il tuo stress.
    Identifica le tue principali fonti di stress tenendo un “diario dello stress” giornaliero e quindi lavora per ridurre o eliminare i fattori più grandi. Ad esempio, una delle più comuni fonti di stress sul lavoro è la sensazione di avere troppo da fare. Un paio di consigli utili: utilizza strategie di gestione del tempo, pratica un po’ di meditazione.

  • Utilizza le to-do-list e gli action program.
    Svuota la mente di quelle cose da fare che ti distraggono scrivendole in una to-do-list in un programma d'azione. Sarai stupito di quanto questo possa schiarirti la mente! Fai lo stesso per le preoccupazioni: scrivile e pianifica un momento per affrontarle. E non provare a fare del multitasking: concentrati solo sul fare bene una cosa per volta.

  • Pensa positivo.
    È molto difficile concentrarsi se hai pensieri negativi nella tua mente. Inoltre, la negatività spesso compromette il modo in cui affrontiamo il lavoro, le persone e i problemi, rendendo tutto più difficile. Se vuoi quindi migliorare la tua capacità di concentrazione è necessario smettere di pensare negativamente e iniziare a pensare positivamente.

 

Gli atleti di successo usano comunemente tecniche di rilassamento e di pensiero positivo mentre affrontano le loro sfide. Affrontano i loro sentimenti di nervosismo con le tecniche di rilassamento, ricordando a se stessi che hanno le capacità necessarie per avere successo. E quando sono là fuori a correre, saltare o a fare qualsiasi altra cosa, si concentrano su ciò che stanno facendo, non sulle distrazioni che hanno intorno a loro.

 


 

Entra nel flusso!

Una volta sistemate queste cose, puoi finalmente iniziare a praticare le tue capacità di concentrazione. Come prima cosa, cerca di concentrarti su un’attività alla volta escludendo tutte le altre. Imponiti come obiettivo quello di portare a casa quest’attività nel minor tempo possibile, e nel migliore dei modi.

 

Dopodichè accade qualcosa.

 

Prima che tu te ne renda conto, avrai raggiunto lo stato di flusso. Sarai così coinvolto in ogni attività che intraprendi che nient'altro ti sembrerà avere importanza. Non solo aumenterai la tua produttività, ma aumenterà anche il tuo senso di gratificazione. 

 

 

Punti chiave

  • Quando raggiungi uno stato di flusso, sei in grado di ottenere di più perché tutti i tuoi pensieri e la tua energia sono focalizzati su un unico compito da svolgere.

  • Per entrare in uno stato di flusso, è necessario eliminare interruzioni e distrazioni dal proprio ambiente.

  • Più di questo, è necessario svuotare la mente dalle preoccupazioni, dalle ansie, dal pensiero negativo e da tutte quelle piccole "note mentali" che entrano ed escono dalla nostra coscienza. Sembra difficile, ma in realtà è abbastanza facile se ti prendi il tempo per prendere le giuste abitudini.


 

Applicalo alla tua vita

  • Trova i modi in cui puoi migliorare il tuo ambiente di lavoro in modo che tu possa entrare nel flusso in modo più efficiente e più spesso. Ad esempio, se lavori in un coworking, utilizza una sala riunioni quando devi concentrarti. In alternativa, mettiti delle cuffie così da poterti adeguatamente isolare.

  • Sii disciplinato su tutto ciò che comporta delle distrazioni: ricorda che se guardi lo smartphone ogni 5 minuti chi ci rimette sei soltanto tu.

  • Imposta un efficace sistema di gestione del tempo e stana i pensieri negativi che ti ronzano in testa. Scrivi su carta tutto ciò che rappresenta una preoccupazione o un’attività da svolgere in futuro: sarai stupito di come questa pratica migliorerà la tua capacità di concentrarti!

  • Se rimani bloccato con la tua attività, rilassati, mantieni la calma e ricorda a te stesso che hai le capacità per mantenere alta l'attenzione, trovare una soluzione e superare quindi il problema.