Struttura generale

La struttura generale di Taskomat™ è quella di un albero rovesciato. Ogni Task fa parte di una Work Unit, che a sua volta fa parte di un Progetto, che a sua volta appartiene ad un Cliente.

Non è possibile creare Work Unit “orfane” di Progetto o Cliente, perchè prerogativa di Taskomat™ è tracciare ogni dato in maniera aggregata. Per comodità potrai invece creare dei Task al volo e agganciarli successivamente alla Work Unit desiderata.

 


 

Il Cliente è banalmente chi ci commissiona il lavoro ed è in cima a tutto il resto: tutti i dati di Task, Work Unit e Progetti saranno riportati sul Cliente, così da permetterti di fare analisi aggregate.

Ogni altro elemento all’interno di Taskomat™ deve far riferimento ad un Cliente se vogliamo utilizzare correttamente la piattaforma.

 


 

In Taskomat™, il Progetto è una sorta di cartella che ti permette di organizzare le Work Unit. Non ha una deadline in sè e non ha un budget in sè, semplicemente tiene insieme tutte le Work Unit finalizzate ad uno stesso progetto.

Sul Progetto puoi fare analisi aggregate di specifici Task e Work Unit.

 


 

Il vero fulcro di Taskomat™ è la Work Unit.

La Work Unit è ciò che traccia budget e tempo delle tue attività. Quando la crei, sempliecemte le assegni un budget (ovvero il prezzo a cui l’hai venduta al tuo cliente) e sulla base dela tua tariffa oraria di riferimento, Taskomat™ ne deriverà il limite orario, ovvero il tempo disponibile per completarla attraverso i Task.

Leggi anche: Come creare una Work Unit

 


 

Se la Work Unit serve a tracciare il budget, il Task serve a tracciare il tempo.

Puoi creare sia Task con stima oraria, sia Task senza stima oraria, così da avere estrema flessibilità. Quando crei Task in una Work Unit, per poterli lavorare dovrai poi pianificarli.

Come accennato n precedenza, puoi creare Task scollegati da Work Unit direttamente sulla Dashboard o sui giorni del Planner. Per un corretto conteggio di tutti i dati dovrai però collegarli ad una Work Unit.

Leggi anche: