Come costruire la fiducia in se stessi

Innalza i tuoi livelli di autostima per puntare al successo

Le persone sicure di sé hanno qualità che tutti ammiriamo: dal medico tranquillo e fiducioso a cui ci affidiamo nel momento del bisogno, all’oratore carismatico e comunicativo a cui prestiamo volentieri la nostra attenzione. La fiducia in se stessi è estremamente importante in quasi ogni aspetto della nostra vita, eppure tante persone fanno fatica a svilupparla. Purtroppo questo processo può rivelarsi un circolo vizioso: le persone che non hanno fiducia in se stesse hanno difficoltà ad avere successo e non riescono quindi a costruire fiducia in se stesse. In questo articolo vediamo appunto come costruire la fiducia in se stessi necessaria ad impostare e centrare i propri obiettivi.
 

Indice dei contenuti:


 

L’autostima può essere costruita

Le persone sicure di sé ispirano fiducia negli altri: il loro pubblico, i loro coetanei, i loro capi, i loro clienti e i loro amici. Riuscire ad ottenere la fiducia degli altri è il passaggio fondamentale grazie al quale una persona sicura di sé trova successo. La buona notizia è che la fiducia in se stessi non è appannaggio soltanto di qualcuno: è una skill che può essere appresa e costruita. 

 

Quanto sicuro di te sembri agli altri?

Il tuo livello di fiducia in te stesso può manifestarsi in molti modi: il tuo comportamento, il tuo linguaggio del corpo, il tuo tono di voce, i tuoi argomenti, e così via. Guarda i seguenti confronti tra comportamenti associati ad elevata fiducia in se stessi e comportamenti associati a scarsa fiducia in se stessi: quali pensieri o azioni riconosci in te stesso e nelle persone intorno a te?

 

ELEVATA FIDUCIA

SCARSA FIDUCIA

Fare ciò che ritieni giusto, anche se gli altri ti deridono o ti criticano per questo.
Regolare il tuo comportamento in base a ciò che pensano le altre persone.
Essere disposti a correre rischi e fare il possibile per ottenere cose migliori.
Stare nella tua zona di comfort, temendo il fallimento e quindi evitare di correre rischi.
Ammettere i tuoi errori e imparare da essi.
Lavorare sodo per nascondere gli errori e sperare di poter risolvere il problema prima che qualcuno se ne accorga.
Aspettare che siano gli altri a congratularsi con te per i tuoi risultati.
Esaltare le proprie virtù il più spesso possibile a quante più persone possibile.
Accettare cortesemente i complimenti. “Grazie, ho davvero lavorato molto su quel prospetto. Sono lieto che tu riconosca i miei sforzi ".
Respingere i complimenti con disinvoltura. "Oh, quel prospetto non era proprio nulla, chiunque avrebbe potuto farlo."

 

Come puoi vedere da questi esempi, la scarsa fiducia in se stessi può essere autodistruttiva e spesso si manifesta come negatività. Le persone fiduciose sono generalmente più positive: credono in se stesse e nelle loro capacità e credono anche nel vivere la vita al massimo.


 

Che cos'è l'autostima?

Due cose principali contribuiscono alla fiducia in se stessi: l'autoefficacia e l'autostima. Otteniamo un senso di autoefficacia quando vediamo noi stessi (e altri simili a noi stessi) padroneggiare le abilità e raggiungere obiettivi che contano in quelle aree di competenza. Questa è la fiducia che, se impariamo e lavoriamo sodo in una determinata area, avremo successo; ed è questo tipo di fiducia che porta le persone ad accettare sfide difficili e persistono di fronte a battute d'arresto.

Ciò si sovrappone all'idea di autostima, che è una più generale consapevolezza che possiamo far fronte a tutto ciò che accade nella nostra vita e che abbiamo il diritto di essere felici. Questa deriva in parte dal sentimento di approvazione delle persone intorno a noi, sentimento che però non siamo in grado di controllare. Tuttavia, deriva anche da un senso interiore che ci stiamo comportando virtuosamente, che siamo competenti in ciò che facciamo, che possiamo migliorare e che possiamo competere con successo quando ci impegniamo. E questo, invece, siamo in grado di controllarlo.

Alcune persone credono che la fiducia in se stessi possa essere costruita con affermazioni e pensieri positivi. Noi crediamo che ci sia un po' di verità in questo, ma che è altrettanto importante costruire fiducia in se stessi impostando e raggiungendo obiettivi, costruendo così la propria competenza. 

 

Costruire fiducia in se stessi

Quindi, come si costruisce questo senso di fiducia in se stessi equilibrato e fondato su un fermo apprezzamento della realtà? La cattiva notizia è che non esiste una soluzione rapida o una soluzione di cinque minuti. La buona notizia è che costruire fiducia in se stessi è più facile di quel che si pensa, purché si abbia la concentrazione e la determinazione per portare a termine le cose. 

Ciò che è ancora meglio è che le cose che farai per costruire la tua autostima creeranno anche il tuo successo. Quindi, ecco i tre passaggi fondamentali per costruire fiducia in se stessi, per i quali useremo la metafora di un viaggio: prima i preparativi, poi la partenza e infine l’accelerazione verso il successo.

 

Passaggio 1: preparativi

Il primo passo consiste nel prepararti al viaggio verso la fiducia in te stesso. Devi fare un bilancio di dove ti trovi, pensare a dove vuoi andare, metterti nella giusta mentalità per il tuo viaggio e impegnarti a iniziare e persistere. Nel preparare il tuo viaggio, fai queste cinque cose:

 

Guarda cosa hai già realizzato

Pensa alla tua vita finora ed elenca le dieci migliori cose che hai realizzato in un "Registro dei risultati". Forse sei arrivato al top in un test o in un esame importante, hai svolto un ruolo chiave in un team super-skillato, hai prodotto i migliori dati di vendita in un periodo, hai fatto qualcosa che ha fatto la differenza nella vita di qualcun altro o hai realizzato un progetto che ha significato molto per i tuoi affari.

Metti tutto questo in un documento ben formattato, che puoi guardare spesso. E poi trascorri qualche minuto ogni settimana godendoti il ​​successo che hai già avuto: in questo modo educherai il tuo cervello a rimanere in questo stato emotivo.

 

Pensa ai tuoi punti di forza

Successivamente, utilizza la tecnica SWOT Analysis personale per dare un'occhiata a chi sei e dove ti trovi. Guardando il tuo registro dei risultati e riflettendo sulla tua vita recente, pensa a ciò che i tuoi amici considererebbero i tuoi punti di forza e di debolezza. Da questi, pensa alle opportunità e alle minacce che devi affrontare.

Anche qui: assicurati di goderti qualche minuto riflettendo sui tuoi punti di forza!

 

Pensa a ciò che è importante per te e a dove vuoi andare

Quindi, pensa alle cose che sono veramente importanti per te e a ciò che vuoi ottenere con la tua vita. Stabilire e raggiungere gli obiettivi è una parte fondamentale di questo, e da ciò deriva la vera fiducia. 

L'impostazione degli obiettivi è il processo che utilizzi per stabilire obiettivi e misurare il successo nel colpire tali obiettivi. Stabilisci obiettivi che sfruttino i tuoi punti di forza, minimizzino le tue debolezze, realizzino le tue opportunità e controllino le minacce che affronti.

E dopo aver fissato gli obiettivi principali nella tua vita, identifica il primo passo di ciascuno. Assicurati che sia un passo molto piccolo: non dovresti impiegare più di un'ora per completarlo!

 

Inizia a gestire la tua mente

A questo punto, devi iniziare a gestire la tua mente. Impara a mettere a tacere il dialogo interiore negativo che può distruggere la tua sicurezza. 

 

E poi impegnatevi per il successo!

L'ultima parte della preparazione per il viaggio è fare una promessa chiara e inequivocabile a se stessi di essere totalmente impegnati in questo viaggio e di fare tutto il possibile per completarlo.

Se mentre lo fai, trovi dei dubbi che iniziano a emergere, scrivili e sfidali con calma e razionalità. Se si basano su rischi reali, assicurati di impostare obiettivi aggiuntivi per gestirli in modo appropriato. 

 

La fiducia in se stessi riguarda l'equilibrio. Ad un estremo, abbiamo persone con scarsa autostima. Dall'altro lato, abbiamo persone che potrebbero essere troppo sicure di sé. Se sei poco sicuro di te eviterai di correre rischi e di metterti in gioco in molte situazioni, mentre se sei troppo sicuro di te potresti correre troppi rischi, fare passi troppo avventati e rischiare di farti male. Trovare l’equilibrio in questo processo significa sviluppare la giusta quantità di fiducia, fondata sulla realtà e sulle tue vere abilità. Con la giusta dose di fiducia in te stesso, sarai in grado di prendere dei rischi informati e di spingerti nella giusta direzione.

 

Passaggio 2: partenza

È qui che inizia, molto lentamente, il tuo viaggio verso lo sviluppo di maggiore autostima. Facendo le cose giuste e iniziando con piccole e facili vittorie, ti metterai sulla strada del successo e inizierai a costruire la fiducia che ne deriva.

 

Sviluppa le conoscenze necessarie per avere successo

Osservando i tuoi obiettivi, identifica le competenze necessarie per raggiungerli. E poi guarda come puoi acquisire queste abilità in modo sicuro. Non accettare una soluzione abbozzata e a malapena accettabile, cerca una soluzione, un programma o un corso che ti dia la giusta formazione per raggiungere ciò che vuoi raggiungere e, idealmente, ti dia anche un certificato o una qualifica di cui puoi essere orgoglioso.

 

Focus sulle basi

Quando inizi, non provare a fare qualcosa di troppo elaborato. E non cercare la perfezione: divertiti a fare bene le cose più semplici.

 

Stabilisci piccoli obiettivi e raggiungili

A partire dagli obiettivi molto piccoli che hai identificato nel passaggio 1, prendi l'abitudine di fissarli, raggiungerli e celebrare quel risultato. Non porti obiettivi particolarmente impegnativi in ​​questa fase, prendi solo l'abitudine di raggiungerli e celebrarli. E, a poco a poco, inizia ad accumulare i successi.

 

Continua a gestire la tua mente

Mantieniti su quella frequenza di successo, alimenta il tuo pensiero positivo e le immagini mentali attraverso la visualizzazione, continua a festeggiare e goditi il ​​successo. Tuttavia, dall'altra parte, dovrai imparare a gestire il fallimento. Accetta che gli errori si verifichino quando stai provando qualcosa di nuovo: se prendi l'abitudine di trattare gli errori come esperienze di apprendimento, puoi iniziare a vederli in una luce positiva. 


 

Passaggio 3: accelerazione verso il successo

A questo punto, sentirai la tua autostima crescere: avrai completato alcuni dei corsi che hai iniziato nel passaggio 2 e avrai sicuramente degli obiettivi raggiunti da festeggiare.

Questo è il momento di iniziare ad aumentare l’effort. Rendi gli obiettivi un po 'più grandi e le sfide un po' più difficili. Aumenta la dimensione del tuo impegno ed estendi le tue competenze in aree nuove ma correlate a ciò che già sai.

Mantieniti radicato: è qui che le persone tendono a diventare troppo sicure di sé e ad azzardare troppo. Infine, ricorda sempre che la definizione degli obiettivi è probabilmente l'abilità più importante che puoi imparare per migliorare la tua autostima. 

Continua la lettura con

Stato di flusso: cos’è e come si raggiunge

Lo stato di flusso è uno stato mentale che possiamo raggiungere quando siamo completamente immersi in un compito, dimenticandoci del mondo esterno

La meditazione come strumento di produttività

La meditazione migliora praticamente ogni aspetto di come gestiamo la nostra attenzione. Vediamo come questo incide sulla nostra produttività