Come impostare e raggiungere obiettivi personali

Best practice per impostare obiettivi e gestire il proprio tempo per raggiungerli

Molte persone si sentono alla deriva: lavorano sodo, vivono con energia, ma non sembrano andare da nessuna parte. Il motivo chiave per cui si sentono in questo modo è che non hanno trascorso abbastanza tempo a pensare a ciò che vogliono dalla vita e non si sono prefissati obiettivi personali. Dopo tutto, partiresti per un viaggio importante senza una vera idea della tua destinazione? Probabilmente no!

 

 


Indice dei contenuti

 

Come impostare un obiettivo personale

Prima considera ciò che vuoi ottenere e poi impegnati per ottenerlo. La prima regola per impostare un obiettivo è quella di impostare sempre obiettivi SMART (specifici, misurabili, raggiungibili, rilevanti e limitati nel tempo), scrivili su un quaderno per renderli tangibili, quindi pianifica i passi che devi compiere per realizzare il tuo obiettivo e cancellali una volta effettuati.

La definizione degli obiettivi è un potente processo per pensare al tuo futuro ideale e per motivarti a trasformare in realtà la tua visione di questo futuro.

Il processo di definizione degli obiettivi ti aiuta a scegliere dove vuoi andare nella vita. Sapendo esattamente cosa vuoi ottenere, sai dove devi concentrare i tuoi sforzi, inoltre individuerai rapidamente le distrazioni che possono facilmente portarti fuori strada.

 

 

Perché impostare gli obiettivi personali?

Atleti di alto livello, imprenditori di successo e chiunque abbia avuto un qualche successo in qualsiasi campo hanno tutti fissato degli obiettivi. Impostare gli obiettivi ti dà visione a lungo termine e motivazione a breve termine, ti spinge ad acquisire la conoscenza necessaria e ti aiuta a organizzare il tuo tempo e le tue risorse in modo da poter sfruttare al meglio la tua vita.

Se imposti obiettivi precisi e definiti, sarai in grado di misurare i tuoi progressi e potrai notare come ogni passo che fai ti porta più vicino a ciò che vuoi. Aumenterai anche la tua autostima, perché riconoscerai la tua competenza nel tuo campo di attività e la tua capacità di raggiungere ciò che ti eri pre-fissato.

 

 

Iniziare a impostare obiettivi personali

Stabilisci i tuoi obiettivi su diversi livelli. Per prima cosa crea il quadro generale di ciò che vuoi fare della tua vita (diciamo nei prossimi 10 anni) e identifica gli obiettivi su larga scala che vuoi raggiungere.

Scomponi i tuoi obiettivi generali in obiettivi sempre più piccoli, che devi centrare per raggiungere i tuoi obiettivi più grandi. Alla fine, una volta che hai il tuo piano, inizia a lavorarci per raggiungere questi obiettivi.

Questo è il motivo per cui il processo di definizione degli obiettivi inizia dall’alto, ovvero osservando gli obiettivi generali della tua vita. Quindi, scende giù fino alle cose che puoi fare nei prossimi cinque anni, poi l'anno prossimo, il mese prossimo, la settimana prossima e oggi, così da iniziare subito a muoverci verso di loro.

 

Passaggio 1: impostare gli obiettivi generali di vita

Il primo passo per stabilire obiettivi personali è considerare ciò che vuoi raggiungere nella tua vita (o comunque in un tempo distante nel futuro). Stabilire gli obiettivi di vita ti dà la prospettiva generale che modella tutti gli altri aspetti del tuo processo decisionale.

Per avere una copertura ampia ed equilibrata di tutte le aree importanti della tua vita, prova a fissare obiettivi in ​​alcune delle seguenti categorie (o in altre categorie importanti per te):

  • Carriera - Quale livello vuoi raggiungere nella tua carriera o cosa vuoi raggiungere?
  • Finanza - Quanto vuoi guadagnare? In che modo ciò è legato ai tuoi obiettivi di carriera?
  • Istruzione - C'è qualche conoscenza che vuoi acquisire in particolare? Quali informazioni e competenze dovrai avere per raggiungere altri obiettivi?
  • Famiglia - Vuoi diventare un genitore? Se sì, come diventerai un buon genitore? Come vuoi essere visto dal tuo partner e dai membri della sua famiglia?
  • Artistico - Vuoi raggiungere obiettivi artistici?
  • Atteggiamento - Vuoi cambiare mentalità? C'è qualche parte del tuo comportamento che ti turba? (In tal caso, imposta un obiettivo per migliorare il tuo comportamento o trovare una soluzione al problema.)
  • Fisico - Ci sono obiettivi atletici che vuoi raggiungere o vuoi semplicemente una buona salute fisica fino alla vecchiaia? Quali passi prenderai per raggiungere questo obiettivo?

Dedica un po' di tempo per fare brainstorming su queste cose, quindi seleziona uno o più obiettivi in ​​ciascuna categoria che meglio riflettono ciò che vuoi fare. Assicurati che questi obiettivi siano quelli che desideri veramente raggiungere, non quelli che i tuoi genitori, famiglia o datori di lavoro potrebbero desiderare. 


 

Passaggio 2: impostare obiettivi più piccoli

Dopo aver impostato gli obiettivi della tua vita, imposta un piano quinquennale di obiettivi più piccoli che devi centrare se vuoi raggiungere i tuoi obiettivi generali di vita.

Quindi crea un piano di un anno, un piano di sei mesi e un piano di un mese di obiettivi progressivamente più piccoli che dovresti raggiungere per raggiungere i tuoi obiettivi di vita. Ognuno di questi dovrebbe essere basato sul piano precedente.

Infine, crea un elenco di cose da fare ogni giorno che dovresti fare per raggiungere i tuoi obiettivi di vita. E inizia subito a farle.

In una fase iniziale, i tuoi obiettivi più piccoli potrebbero essere la lettura di libri e la raccolta di informazioni sul raggiungimento dei tuoi obiettivi di livello superiore. Questo ti aiuterà a migliorare la qualità e il realismo del tuo obiettivo.

Infine, rivedi i tuoi piani e assicurati che si adattino al modo in cui vuoi vivere la tua vita.


 

Passaggio 3: rimanere in rotta

Dopo aver deciso il tuo primo set di obiettivi, continua il processo rivedendo e aggiornando la tua lista di cose da fare su base giornaliera.

Rivedi periodicamente i piani a lungo termine e modificali per riflettere le tue priorità e la tua esperienza. (Un buon modo per farlo è programmare periodicamente, ripetendo recensioni usando un diario basato su computer.)

 

 

Ulteriori suggerimenti per l'impostazione degli obiettivi

Le seguenti linee guida generali ti aiuteranno a stabilire obiettivi efficaci e raggiungibili:

  • Dichiara ogni obiettivo come una dichiarazione positiva - Esprimi i tuoi obiettivi in ​​modo positivo - "Esegui bene questa tecnica" è un obiettivo molto migliore di "Non commettere questo stupido errore".
     
  • Sii preciso - Imposta obiettivi precisi, inserendo date, orari e importi in modo da poter misurare i risultati. Se lo fai, saprai esattamente quando avrai raggiunto l'obiettivo e potrai trarre piena soddisfazione dal raggiungimento di questo obiettivo.
     
  • Stabilisci le priorità - Quando hai diversi obiettivi, dai a ciascuno una priorità. Questo ti aiuta a evitare di sentirti sopraffatto dal fatto di avere troppi obiettivi e ti aiuta ad indirizzare la tua attenzione su quelli più importanti.
     
  • Scrivi gli obiettivi - Questo li cristallizza e dà loro più forza.
     
  • Imposta obiettivi operativi di piccola entità - mantieni gli obiettivi di basso livello su cui stai lavorando per raggiungere piccoli e raggiungibili. Se un obiettivo è troppo grande, allora può sembrare che non stai facendo progressi verso di esso. Mantenere obiettivi piccoli e incrementali offre maggiori opportunità di ricompensa.
     
  • Stabilisci obiettivi di prestazione, non obiettivi di risultato - dovresti occuparti di fissare obiettivi su cui hai il maggior controllo possibile. Può essere abbastanza scoraggiante non riuscire a raggiungere un obiettivo personale per ragioni indipendenti dalla tua volontà!
     
  • Stabilisci obiettivi realistici - È importante stabilire obiettivi che puoi raggiungere. Tutti i tipi di persone (ad esempio, datori di lavoro, genitori, media o società) possono fissare obiettivi non realistici per te. Lo faranno spesso nell'ignoranza dei propri desideri e ambizioni.

 

 

Gestisci il tuo tempo in linea con i tuoi obiettivi

Il modo in cui passi il tuo tempo è correlato agli obiettivi che ti sei prefissato? Se non sai rispondere a questa domanda, non saprai mai come organizzare, prioritizzare e completare le numerose attività della tua to-do-list.

Vediamo ora come fare per allineare la gestione del tempo con gli obiettivi che ci siamo prefissati. Organizzando il nostro tempo in questo modo sarà estremamente più semplice raggiungere i nostri obiettivi.


 

Elenca i tuoi obiettivi

Scrivi i tuoi obiettivi su un foglio di carta. Tali obiettivi devono riguardare sia la sfera professionale in senso stretto, sia quella economico-finanziaria, ma anche la vita privata.

Utilizzerai questi obiettivi in ​​due modi: in primo luogo, per dare priorità al tuo lavoro quotidiano; e in secondo luogo, per misurare i tuoi progressi (in altre parole, per valutare ciò che stai realizzando e quanto ti stai avvicinando al raggiungimento del tuo obiettivo).

Facendo regolarmente riferimento a questo elenco, sarai in grado di identificare quali attività sono più importanti da portare a termine per poter pianificare di conseguenza.


 

Traccia il tuo tempo

Una volta identificati i tuoi obiettivi, è il momento di esaminare come stai attualmente trascorrendo il tuo tempo. Stai lavorando alle cose che dovresti fare - le cose che ti permetteranno di raggiungere quegli obiettivi - o ti stai impantanando in cose che non c’entrano nulla?

Per capire veramente dove stai spendendo il tuo tempo e per identificare se è necessario regolare il carico di lavoro, tieni traccia del tuo lavoro per almeno due settimane completando il seguente esercizio: potresti scoprire che i tuoi risultati non sono in linea con i tuoi obiettivi.

Il punto è scoprire dove si verifica questo disallineamento in modo da poterlo correggere.

In primo luogo, scrivi le tue attività. Tutte. Elenca tutte le attività che svolgi, dai task che porti a termine alle conference call a cui partecipi, dalla telefonata del cliente al tempo trascorso a procrastinare.

Una volta che hai una lista completa, suddividila in ampie categorie in modo da poter tenere traccia del tempo che dedichi a svolgere le attività in ogni categoria. Alcune categorie da considerare includono:

  • Responsabilità principali: attività quotidiane che costituiscono il core del tuo lavoro.
  • Crescita personale: attività e progetti che ritieni significativi e di valore, ma che potrebbero non far parte delle tue responsabilità quotidiane.
  • Gestione delle persone: il tuo lavoro con gli altri, la gestione dei tuoi collaboratori e dei tuoi clienti
  • Crisi e urgenze: interruzioni e questioni urgenti che si presentano occasionalmente e inaspettatamente.
  • Tempo libero: pausa pranzo, break intermedi, tempo dedicato alla scrittura di e-mail personali, alla navigazione sul Web o al controllo dei social media.
  • Attività amministrative: attività di gestione amministrativa come ad esempio controllo dell’estratto conto, emissione di fatture, etc.

Dopo aver suddiviso il tuo lavoro in categorie come queste avrai una visione molto più organica di come stai spendendo il tuo tempo, e potresti già aver capito se questo si allinea con gli obiettivi che hai identificato.

Dopodiché, traccia il tuo tempo: una volta stabilite le categorie, inizia a tenere traccia del tempo trascorso in ciascuna attività. Se vuoi, prima di tracciare il tempo per ogni attività, stima a priori il tempo che pensi ti serva per completarle: ti aiuterà ad essere sempre più consapevole di come lavori.

Utilizza Taskomat™ per registrare e analizzare i tuoi risultati: in questo modo avrai tutti i tuoi dati sempre in ordine e non dovrai impazzire tra fogli excel, calendari e cronometri.

A questo punto potresti pensare “Non ho tempo per tenere traccia di tutto ciò che faccio”.

È vero: questo sistema richiede un investimento iniziale di tempo e impegno.

Tuttavia, iniziando a tenere traccia delle tue attività e del tempo necessario a completarle, avrai modo di vedere chiaramente dove stai sprecando tempo e come riallocarlo per raggiungere i tuoi obiettivi. Ad esempio, se desideri migliorare le tue capacità di gestione delle persone, potresti pensare che dedicare 5 ore alla settimana non sia sufficiente.

Facendo piccoli e deliberati cambiamenti nel modo in cui trascorri la tua giornata, ti assicurerai di investire la giusta quantità di tempo nelle attività più importanti, rendendoti più efficiente nel raggiungere i tuoi obiettivi.

 

 

Raggiungimento degli obiettivi

Quando hai raggiunto un obiettivo, prenditi il ​​tempo per goderti la soddisfazione di averlo fatto. Assorbi le implicazioni del raggiungimento degli obiettivi e osserva i progressi che hai fatto verso altri obiettivi. Se l'obiettivo era significativo, premiati adeguatamente. Tutto ciò ti aiuta a costruire la fiducia in te stesso che meriti.

Con l'esperienza di aver raggiunto questo obiettivo, rivedi il resto dei tuoi piani obiettivo:

  • Se hai raggiunto l'obiettivo troppo facilmente, rendi il prossimo obiettivo più difficile.
  • Se l'obiettivo ha richiesto troppo tempo, rendi il prossimo obiettivo più semplice.
  • Se hai imparato qualcosa che può modificare altri obiettivi, modificali.
  • Se hai notato un deficit nelle tue abilità nonostante il raggiungimento dell'obiettivo, decidi se fissare obiettivi per risolvere questo problema.

È importante ricordare che non riuscire a raggiungere gli obiettivi non importa molto, è molto più importante imparare dall'esperienza.

Ricorda anche che i tuoi obiettivi cambieranno col passare del tempo: aggiustali regolarmente per riflettere la crescita delle tue conoscenze ed esperienze e, se gli obiettivi non mantengono più alcuna attrattività, considera di eliminarli.

Continua la lettura con

Cos'è la produttività?

Nella sua essenza, la produttività è un modo per misurare l’efficienza. In un contesto puramente economico, la produttività è l’unità di misura dell’output dato un certo input.

Mentalità di crescita: cos'è e come svilupparla

Tutti gli individui si differenziano in due grandi macrocategorie: chi ha una mentalità fissa e chi ha una mentalità di crescita. Avere una mentalità fissa può trattenerti dall’esprimere correttamente il tuo potenziale, mentre una mentalità di crescita può aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi.

Timeboxing: cos’è e come si utilizza

Il timeboxing è una tecnica di produttività e gestione del tempo secondo cui è necessario assegnare un tempo limite a ciascuna delle nostre attività.